Poesie pubblicate A Pier Paolo Pasolini

Poesie pubblicate

A Pier Paolo Pasolini

A Pier Paolo Pasolini

Viaggia per strade polverose il poeta,
oltre le sopraelevate in costruzione.
Essenziale, tagliente come il bisturi
che recide il cancro e punta l’indice
senza timore, mentre precede la folla
sospettosa al silenzio dei suoi films,
presagi di un’angoscia già annunciata.
Sarà per una buia notte di periferia,
quando Roma ne scopre il sangue
come la benzina fuoriuscita dalla molotov
di una mancata rivoluzione e …
“La UUfficiale CCCultura”
archivia il caso per l’imbarazzo generale.
Eppure c’è qualcuno che piange
per la vita di frontiera
tutti i conti a proprie spese
e quel minimalismo esasperato.
Più tardi Piazza del Popolo urlerà
le sue poesie, una targa, una lapide,
una strada e l’opera rimane.
E’ incisa come graffiti sulle mura della vita,
quando il tempo seleziona i suoi reperti
e li depone negli archivi della storia.

(Giuseppe Zumbolo – 2004)

Questa poesia fa parte della raccolta Nei dettagli del tempo, pubblicata a cura del Gruppo AND.

Comments are closed.