Poesie pubblicate

Limite

Limite

è un po’ come svanire
o svenire semmai
tra distanze indistinte e l’apparenza

fissando quel carrello a quattro ruote
– piedi al sacrato e capo sull’altare –
si scorgono i colori della notte
giravoltare attorno alle navate
come fuga di note strimpellate
dai sopori d’incenso
e sbuffi inaciditi di sudore

rispolverando l’anima
all’ostinato grido di salvezza
non d’eco si trapela sulle panche
ma sottopelle qualcosa si rivolta
per l’assenza che esala

e sa di bacio vuoto sulla bocca.

(Guido Iannone)

Comments are closed.