Poesie pubblicate

Mamma

Mamma

Fragile, sospesa nell’aria
cammino sulle nuvole e ti sento vicino.
Finalmente sole, io e Te
sospese nella fragilità del cielo.
Sono Loro… i ricordi
la nostra comunicazione…
Mi rivedo bambina felice
e mi riscaldano le tue risate,
ora adolescente introversa
mi rincuora la tua silente presenza ,
sono ragazza insofferente
e Tu, Donna sapiente aspetti l’attimo…
e sei qui a sgretolare le mie sofferenze.
Con sapiente abilità le circoscrivi,
le prendi , le fai tue e allievi le mie.
L’aereo sale e ti scorgo dietro una nuvola bianca,
ti sento leggera e non più stanca.
L’aereo atterra,
l’assenza della tua presenza
annulla ogni mia certezza,
non sento il cammino sicuro
senza la tua pazienza…
di ascoltare senza giudizio
consigliare senza costrizione.
Scendo le scale
alzo gli occhi al cielo
ed è bello pensare che sei sempre qui
in un’altra dimensione
Mamma.

(Giovanna Patrizia Dettori)

Comments are closed.