Poesie pubblicate

Ombra

Ombra

Si può smettere di essere sedotto
dal più incantevole spettro?
Giocarci o scrutarlo,
seduto o in piedi
stai lì ad ammirarlo,
ché di forme si nutre,
una mano , un cuore
un albero, un fiore
e ti segue, rincorre,
ti fermi , lo sposti,
lo cerchi, ti manca,
lo cogli, si vela.
Specchio naturale
o baleno artificiale,
s’accentua, s’offusca,
s’allunga, s’accorcia,
s’allarga, si stringe,
si libera, si chiude,
s’assolve , si serra,
si scalda, s’affresca,
col raggio o la nube.
E ogni emozione può celare,
che sia letizia o dolore
dinnanzi a Lei
ovunque sei,
affabile ombra,
dolce vicaria
riverberi senza giudicare,
sì vera, sì sincera
dal voler abbracciare.
Si può indugiare indifferenti
in cotesto istante?

(Emanuele Tesser)

Comments are closed.